LOVED AND LOST – Una poesia di John Burnside tradotta da Giuseppe Cornacchia

[John Burnside ha vinto il TS Eliot Prize 2011 ed il Forward Prize 2011 con “Black Cat Bone”, raccolta edita da Jonathan Cape. Una sua intervista si trova su Granta 119: Britain, di Marzo 2012.]

AMATI E PERDUTI (link alla versione originale)

Ridatemi l’inizio e vivro’
come i gufi nel muschio e nel solco

del crepuscolo
– intravisto
mai davvero visto,

seguendo poi la scia
al rifugio a noi noto dall’inizio

attraverso solidago
e alstroemerie;

mentre in qualche altrove,
all’opposto capoverso del giorno,

un’anatra puntuta
fa il verso a se stessa

su per il grande lago,
la risposta che viene

ne’ piu’ ne’ men remota di come
siamo diventati l’uno all’altra,

molto esplorati
poi messi da parte, fino ad ammettere

che l’amore rivelato amor non e’:
solo il lento squamarsi di seconda pelle

insito nel fruscio del desiderio.


traduzione di Giuseppe Cornacchia, Aprile 2012, diritti riservati;
altre poesie da John Burnside sono inserite in TRADUZIONI per iOS e disponibili gratuitamente, come aggiornamento, a chi ha gia’ acquistato

Tre poesie da John Burnside, tradotte in italiano, sono state pubblicate su carta a Settembre 2012 in La superpotenza, venti anni di poesie, scritti e traduzioni da G.Cornacchia e A.Rendo, ISBN 9788891027474

Giuseppe Cornacchia traduce Philip Gross – Tre poesie (2 di 2)

Tre poesie da “The Water Table”:
– Sluice Angel (L’angelo sul canaletto)
– Designs for a Water Garden (Bozze per un Giardino d’Acqua)
– Severn Song (Canto del Severn)

Queste traduzioni sono inserite in Translations, audio libro di poesia per iOS

[Ottobre 2010, diritti riservati, Giuseppe Cornacchia. I testi originali non sono riportati e appartengono a Bloodaxe, 2009]

Pubblicate su carta a Settembre 2012 in La superpotenza, venti anni di poesie, scritti e traduzioni da G.Cornacchia e A.Rendo, ISBN 9788891027474