MURFAGGHIATA – Angelo Rendo

Ognuno di noi ha un’immagine. In testa, nel portafogli o sotto il letto. Che ci perseguita. Ecco la ragione per cui passiamo avanti, e ci pare agevole trasfigurarla. È, di certo, una fatica, però; anche se, talvolta, càpita che l’apparenza venga intercettata col dito mignolo. E la murfagghiata, cosiddetta, capìta, e contenuta. In fondo, stiamo valutando l’immagine riflessa di Dio. Quanto nascosto e produttivo sia l’ancoraggio che l’accresce e spregia nel contempo.
Capire la murfagghiata significa presentire, chiudere un occhio per aprirne due.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...