Caccia aperta – Angelo Rendo

Da che mondo è mondo l’uomo è cacciatore. Non nel nostro mondo, però. Nel mondo è punto, l’uomo. Così stretto dall’altrui morte, da scaricarla contro l’inerme, che vile condanna!

È stato il primo settembre, oggi, e gli scoppiettii all’alba hanno trapunto il cielo di morti sogni e funeste visioni. Un ribollir di bave e divoranti suprematiste legioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...