Nonno e Nnonnu – Angelo Rendo

Nell’epoca della posgrammatica potrai persino perdere la parola, e mantenere solo la lettera.
Lo credevo ieri sera, invitato a riflettere sull’etimologia di ‘nnonnu’.
Il nonno rappresentava due cose nelle nostre tribù: la parola autorevole e indiscussa, santa e venerabile, ma anche la fica. Ora, potremmo pure dar per buono l’etimo gr. Nónnos, santo. Ma in epoca di mercimonio e posgrammatica la violenza, lo stupro sono sempre più in agguato. Quindi ‘nnonnu’ con la nasale rinforzata in regime di eufonia non sarebbe altro che il coño spagnolo, cunnus latino, quella parte cava e penetrabile. Che in effetti santa e recintata è. Come il cervello.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...