Promotori del caos – Angelo Rendo

Chi si fa avvocato non ama la legge, ne ama le perdite, gli scolatoi, il foro in cui s’attaccano le purulenze commatiche. Se eserciterà nell’alto rango, non varrà nulla la sua parola, a meno che non lo perda, il rango, o produca senza che nessuno lo sappia.

Spesso ha occhio volpino e stretto, che più ancora e ancora si stringe e aguzza quando inizia, sornione, a provare le resistenze, i cardini cigolanti del mondo che gli si sveste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...