Se m’azzurra – Angelo Rendo

Dalla falconeria o dalla caccia questo “azzurrari” di derivazione spagnola: azorar. L’azor è l’astòre (lat. accipiter), rapace particolarmente nervoso e assai versato nella trance agonistica. Tutto istinto e sprint iniziale, spaventa e sconvolge le prede.

Quando diciamo “se m’azzurra”, dunque, è chiaro che a possederci è lo spirito dell’astòre. Non un pensiero ci afferra ma un istinto esiziale che angoscia e turba gli animali del bosco. L’azzurro del cielo è solo un innocuo fondale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...