Verbale di un uomo dabbene – Angelo Rendo

A me capita. Sì, dimmi, cosa? Avanti, forza! Di sentire il bisogno. Di cosa??? Non di silenzio, ma di parole che mi facciano stare in silenzio. Fondo. Che mi inducano a non pipitare, a non dire nemmeno ciu. A uscire a testa bassa dal testo – e a incontrare un palo, a sbattervi contro, possibilmente – e dalla vita ordinaria e minima, ad andarmene nel luogo più lontano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...