Tempo d’ossa – Angelo Rendo

Quel poco tempo – che l’opinione comune mette sotto i denti – va di norma a riscattare le tracce manifeste dell’ostensione di ciò che è reso subdolamente pubblico e contiguo alla turpitudine. L’osso scheggiato che lacera tenere interiora.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...