L’uomo Dio – Angelo Rendo

Una conchiglia. E un guscio vuoto. Corazzato e con due granate in mano, avvolte in un involucro di carta stagnola. Poi proiettili contro scheletri e carcasse; e la sua ossatura, mal schizzata, uscire fuori dallo schema.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...