Dieci i cervelli – Angelo Rendo

Il testo codificato, la provenienza scontata e certa: la noia manomette il vuoto.

Scritti senza corpo, ma pieni di teste. Un arco mediano è la volontà.

Scorro il dito verso
l’alto il testo rimane
immobile.

La teologia è l’arma spuntata dalla tecnica.

Di solito sono dieci i cervelli che si combinano. Arriverà giorno in cui il cervello peggiore rimarrà solo. I nove dietro le quinte, spettatori.

Angelo Rendo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...