Quattro poesie dall’altare – Angelo Rendo

Sulla schiena sta
quale punta di pala
fastidia la pelle porta
terra dai gorghi notturni

tracima

in strisce dal cielo l’umido
cala netto taglia
la testa

s’adagia per lungo

la macchina coperta e tarda
in luogo preciso che dice
e non dice

quanto la notte è bella.

***

Da come se ne vanno basta
che vengano a colpire

dal bastione innalzato
le parole fanno la posta
all’altare.

***

Quel muro che alto non è
non piange del poco

e fermo s’abbatte la notte
scivolata in basso
a riposare.

***

Quattro poesie dall’altare risucchiano
se il sangue non è pronto a rapprendersi
in cocci invetrati nel legno di palissandro

ammettano i corvi di non vedere
che luce riflessa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...