Elzevirismo – Angelo Rendo

Che cosa leggono? [Ma chi, chi sono, di cosa parliamo?] Leggono i giornali, ascoltano la radio, navigano per siti d’inchiesta, ognuno sa e parla e prende posizione sul carnevale dei prelati, dei politici, delle mucche assassine. [Dove stiamo andando, che cosa fanno?] Intrecciano un discorso critico d’alta memoria storica e rimescolano il dato, continuando ad avvelenare le fosse. Tutto il contrario della latria. O di quell’abbaiare fuori dai recinti.

E seppure qualcuno sembrerebbe volerne uscire, si vede bene che quel qualcuno ha a cuore solo chi non c’è più; quel qualcuno sa bene che ci si fa spazio ingombrando la stanza o la strada di buone intenzioni o di belle erme: la vetrina dell’anticonformismo contro la quale si specchia, convinto di spaccarla a testate. Non è un caso si tenti il canone – avendo scarpe strette e vestitino rosa – sempre in luoghi deputati allo svolgimento dell’esercizio del potere.

Non importa chi sia chi scrive o parla, come non importa se quel qualcuno è tutti.

2 pensieri riguardo “Elzevirismo – Angelo Rendo

  1. tutti sanno tutto da/per sempre, solo che adesso lo manifestano, ergo error socrate est, o qualcosa del genere (non sono io stesso in questo momento una testimonianza del nulla contemporaneo ed eterno!?)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...