Due poesie di Nina Cassian (1924-2014) tradotte da Angelo Rendo

POETS

Those fifth-wheel fanatics,
those dangerous lunar horsemen,
their green hair obstructing their eyes
so they can’t see where they’re heading,
hands disconnected from reins,
bodies estranged from horses
and saddles.
Just elongated nudes
under the folds of night
which they rip in their galloping,
just blind nudes riding up to that globe where an
Enormous Finger
once drew a mouth and three nostrils
and hung a tear of dust
on a nonexistent eye,
and wrote something remote
– something that no one can decode.

POETI

Ci sono i fanatici della quinta ruota,
i pericolosi cavalieri lunari,
coi capelli verdi sugli occhi

per non vedere la direzione,

con le mani tolte dalle briglie
sono corpi sospesi su cavalli e selle.

Solo allungati, nudi
sotto le bende della notte
strappate galoppando.

Solo ciechi, nudi verso quel globo dove

un Enorme Dito

disegnò una volta una bocca e tre narici
e appese una lacrima di polvere
su un occhio che non c’era,
e scrisse qualcosa di nebuloso

– qualcosa che nessuno riesce a decifrare.

 

 

CHILD DESCENDING A SLOPE ON A SCOOTER

Speeding down a slope when a child,
you feel immortal – likemotion itself.
Air wraps around your face
like a colored, diaphanous veil,
and you interweave with the trees
as if passing through a dense, green torrent
flowing in the opposite direction.

You’re not afraid – even when you encounter
ovoid houses, deformed by speed,
you slide along, beside them, among them,
vertiginously, on the smooth asphalt
woven in parallel threads.

You glide through the streets’ assembly line
in perpetual motion,
you feel no muscular effort,
you’re only worried about that point
where by all means you’ll have to stop
because of that dog, slumbering in the middle of the
road,
or a catapulting cascade of birds,
or a child, another child,
running headlong into you from the opposite
direction,
from another assembly line,
propelled by a similar motion,
vertiginously.
All you have to do
is not stop,
go through him, or let him go through you,
borrowing for a second the contour of his body,
acquiring for a second the nuance of his eyes,
and, then, keep on running,
with the wind’s veil over your face,
until the street winds up
in a plain flat surface
on which you might, eventually, lie down
finally, finally,
and let yourself be swept away
by the earth’s rotation…

BAMBINO A CAPOFITTO PER LA DISCESA

Bambino a capofitto per la discesa:
ti senti immortale – come il moto stesso.
Per maschera hai l’aria, velo
colorato e trasparente.
Intrecciato agli alberi,
attraversi un fitto torrente verde
che fluisce in opposta direzione.

Non ti spaventi – neanche quando incontri
case a uovo, distorte dalla velocità,
tu saetti accanto e in mezzo ad esse,
vertiginosamente
sull’asfalto liscio di fili paralleli.

Scivoli lungo la strada punteggiata
dai nastri in moto perpetuo,
non senti lo sforzo,
preoccupato solo di quel punto

dove dovrai fermarti

per quel cane che dorme al centro della strada,
o degli uccelli che si slanciano a torme,
o di un bambino, un altro bambino,
che impetuoso ti corre incontro dalla direzione opposta,
da un altro settore,
spinto da un moto simile,
vertiginosamente.

Ma tu non devi
fermarti, anzi
attraversarlo o farti attraversare,
prendendo in prestito per un secondo il contorno del suo corpo,
assumendo per un secondo l’espressione dei suoi occhi,
continuare la corsa,
con il velo di vento sul viso
fino a che la strada non sia
che una superficie piana, piatta,
sulla quale potresti, eventualmente, stare disteso
finalmente oh finalmente
essere spazzato via
dalla rotazione della terra…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...