Appunti dal buon senso senza senso (32) – Angelo Rendo

Una volta che si è nascosto, e tutto il giallo delle stoppie è rimasto, una rete metallica, tenuta lontana dai suoi loschi giri da alcuni paletti che corrono a perdifiato, rimane. Due, un padre e un figlio lontani, persi per il campo insieme a due pecore, a sole tramontato, pascolano. Passo lungo, ci ripenso e rigiro poco oltre l’entrata del mercato; qui, mi piazzo, scendo e scatto due foto, le frecce direzionali si prendono il flash, io nulla.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...