Appunti dal buon senso senza senso (7) – Angelo Rendo

Ci sono scrittori che non interessano a scrittori, e scrittori che interessano a scienziati. L’attività di uno scrittore è solitamente sfogata tutta nella ricerca della fossa, è lì scavata. Si opera una continua ristrutturazione della fossa, non spesso né volentieri, ma in alcuni casi tempo e volontà si uniscono alla sorte. Lo scienziato, invece, perimetra le mura di fossa e sorte, solca terre, estende il proprio ritmo alle mappe eterne. Battere liberamente  – questa è dell’ultimo l’occupazione -, nella mancanza di una forma che ne specifichi l’essenza intermedia, pare l’esatta e giusta via d’uscita, tale giudicata perché conveniente al tocco lieve e mefitico. Lo scrittore perimetra le mura di fossa e sorte, solca terre, estende il proprio ritmo alle mappe eterne, insolitamente. Entrambi accolti, nessuno seguito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...