“Questo tempo deserto” – una silloge di Simona Castiglione

[Simona Castiglione offre ai lettori la propria anima segreta, in testi di delicata e nostalgica vena. La Sicilia, la campagna remota, gli uccelli, l’albero dissimulante il suo dolce liquore. Versi dell’emigrazione, di lontananza forzata. E la sola parola poetica a covare la brace altrimenti perduta e la pressione della prosa, il suo scudo, lava solidificata. A. R.]
———

Il gallo nero

 

I cani che abbaiano nel fondo delle campagne

nere, la notte

quando i miei occhi vedono solo memorie

o immaginano casolari stanchi, abbandonati

da proprietari frettolosi

di inseguire l’ultima fetta di sole,

per divorare fette di provola con pane di casa,

riportano te da me

 

la tua nuca bianca e marrone

che frigge con calma

fette di melanzane

mentre sul balcone carico di sole

la bambina conta il pulviscolo nero

che piove dal monte inquieto

che la sovrasta

 

riporta te da me

il gallo nero che canta in un’alba impastata,

nascosto nell’aia di pollai distanti

che non ho mai visto alla luce del giorno,

pollai notturni dove tutte le galline sono nere.

Avresti saputo trovarli tu

acquistare una gallina variopinta

a buon prezzo

strozzarla con mano ferma e dolce

e cuocerla per me.

 

 

Il dubbio del fico

 

Una pala di fico d’india

sola in mezzo a un campo,

splendenti le spine

al sole di settembre,

si chiedeva

“quando passerà

questo tempo deserto,

chi distillerà la mia dolcezza?”.

 

 

 

Alba

 

Qui le giornate sono lunghi muri grigi,

e infinite nuvolaglie di un temporale trattenuto

a stento.

Si aprissero almeno scomparti di cielo

a rivelare nitide le tracce

di un passaggio verace.

E invece false rivelazioni, sterili annunci

e porte mute, silenziosi angoli

e sguardi chiusi.

Qui le giornate sono ininterrotte muraglie.

 

 

Sfera del mattino

 

Un corvo gracchia un lontano

richiamo al cielo di ferro

che ancora non è arroventato,

ancora possono le nuvole spaziare

e a cavalcioni uccelli cittadini

catturarne la brezza.

Fra poco sarà l’inferno del mattino.

 

Eppure, non la vedi com’è già perfetta

la solitudine, serva mattiniera?

E’ un lobo di cristallo rosato

e io ci gioco attorno a mosca cieca,

cercandomi un inutile passaggio

fra lisce pareti incorrotte.

 

 

Zingari

 

Mi mancano le tue parole

forti e calde come fuoco.

 

Alle braci del tuo verbo

io mi scaldavo

la legna ardeva sempre

nel tuo focolare.

 

È tempo adesso di freddi

senza alcun riparo.

La nostra tenda è piena

di tagli lacerati

 

da cui filtrano incauti

i venti dell’inverno,

c’è stato un tempo in cui

tu li riparavi

 

ma hai perso l’ago e il filo

e la legna è bagnata.


###

[Simona Castiglione è nata a Catania. Ė scrittrice, giornalista, insegnante, redattrice non necessariamente in quest’ordine. Ha pubblicato poesie e racconti presso riviste (Nuova Prosa) e blog letterari (doppiozero). Ha collaborato a diverse antologie; recentemente ha realizzato insieme a Roberta Salardi l’antologia “Madre Morte”, edita per Transeuropa. Ha esordito con il romanzo “la mente e le rose” (ed. Transeuropa). Ha un secondo romanzo in uscita.]

Annunci

4 risposte a "“Questo tempo deserto” – una silloge di Simona Castiglione"

  1. Riesce a tenere la “voce” sempre all’altezza precisa dello sguardo – uno sguardo che lascia trascorrere in modo “naturale” tra le immagini che attraversa, fino a farlo diventare tutt’uno con esse. La propensione all’apertura “mimetica” da parte del soggetto diventa anche un felice argine al tracimare della materia lirica.

    Piaciute molto.

    fm

    p.s.

    E’ un po’ di tempo che è difficile entrare nei commenti e postare. E’ un problema tecnico del blog o del mio computer?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...