cablogramma postumanista n.2

L’editorialista del Corriere Dario Di Vico, in passato attivo sul fronte sindacale, invita a lavorare di più, a farci tedeschi per superare la crisi. Ho risposto via mail e mi hanno pubblicato: http://generazionepropro.corriere.it/2010/12/la_lettera_la_produttivita_lit.html

LA LETTERA – “La produttività? L’Italia in crisi per corruzione e clientelismo”

Vivo da quattro anni in UK. Da qui il problema italiano non è il lavoro e/o la produttività della parte sana della nostra economia (che anzi suscita rispetto e in alcuni casi ammirazione), ma la corruzione dilagante: clientelismo, evasione fiscale, lavoro nero, illegalità sistematica a forte connotazione criminale, impunità e collusione della classe dirigente.

Ho guardato ieri sera Annozero. Credo che la richiesta agli studenti di dissociarsi fermamente dalla violenza verso le forze dell’ordine sia legittima e tuttavia malposta: non sono i poliziotti il vero obiettivo ma le classi dirigenti stesse, come qui in Inghilterra, dove i conflitti sociali sono più aspri e c’è meno teatrino mediatico, meno “narrazione”.

Credo peraltro che lo studente-rivoltoso Cafagna non sia rappresentativo se non di se stesso, mentre i politici in studio hanno mandato e responsabilità -anche individuale- reali.

Giuseppe Cornacchia, 17 dicembre 2010

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...