Stupidaire – sei anni di commenti in Nazione Indiana

Rileggendo sei anni di commentario nel blog piu’ trendy d’Italia, mi rendo conto di quanto il mezzo mi abbia istupidito, messo sotto sale, infine consegnato al chiacchiericcio saccente e parvenu, il cui tono e’ molto probabile appartenermi di natura.

scarica qui lo Stupidaire, tutti i commenti dell’ineffabile GiusCo.

2 pensieri riguardo “Stupidaire – sei anni di commenti in Nazione Indiana

  1. FF siete umanamente abbastanza simpatici ma nutro forti perplessita’ sulle maniere del gruppo / dei gruppi ai quali sempre piu’ spesso vi riferite:

    – perplessita’ estetiche (e qui sono affari miei: quando si parla di rete, non riesco a fare rete seriamente con chi non apprezzo esteticamente);

    – perplessita’ di prassi (o politiche, del dato materiale, come i sinistrorsi del tuo sito non si stancano di ripetere; e io sono radicale, non di sinistra);

    cio’ detto, i sei anni di GiusCo in commentario sono stati un sostanziale fallimento, quelli di un ingenuo che gira per casa mentre la festa si fa nel salone, in cucina e nelle camere da letto.

    Basti dire che di tutti gli autori che citate e autocitate, spesso prendendoli come modello estetico o di prassi, a me garba solo Moresco (e anni fa Lodoli).

    E di come il compromesso editoriale (o pubblicare per Sua Editoria) e’ troppo grosso perche’ un ingenuo come me possa passarci sopra e non pensarci piu’, ogni volta che intervenissi da voi e parlassi alla rete che avete intessuto.

    E ancora, lo spirito da piazzisti della buona parola, l’apertura al Dilettante, il menare il can per l’aia come gli imbonitori anni ’80, tutto troppo spesso in salsa fortemente ideologica e contrapposta al Gran Piazzista o a sua sbiadita copia mentale. Vi siete bevuti il cervello.

    Vi vedo ormai smagati, impegnati a costruirvi un minimo consenso sentimentale, a pesare le rispettive medaglie, liddove le Opere sono sinceramente fiacche. E il giro di citazioni incrociate, tra estetiche e prassi che non condividevo da giovane e non condivido dieci anni dopo, da meno giovane (e tante operette scartate), e’ francamente troppo.

    Aggiungo l’ondata di intellettuali da paesino, i notabili delle belle parole lenitive o deflagranti secondo indole (insegnanti, operatori culturali, addirittura preti, donne piu’ o meno sole, anziani in pensione, scientisti che hanno sbagliato corso di studi, bimbiminkia che straparlano di giganti) riversati in rete dall’incrudirsi delle dinamiche sociali, portatori inconsapevoli della Reazione e del tiriamo a campare.

    Insomma, effeeffe, GiusCo in rete cercava le Opere e ha trovato le persone. Da buon misantropo, le persone lo annoiano. Buon proseguimento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...