Yo La Tengo al “Flog” di Firenze il 28 Novembre

[In vista del concerto fiorentino del 28 novembre al Flog di Firenze, propongo una playlist degli Yo La Tengo, rinnovando lo stesso post, traccia scaccia traccia, per i nostri lettori/ascoltatori.]

Playlist:

More stars than are in heaven, qui, tratta dall’ultimo album Popular songs (2009).

Autumn sweater, qui, tratta da I Can Hear the Heart Beating as One (1997).

– Don’t have to be so sad, qui, da Summer sun (2003).

Mr. Tough, qui, da I’m Not Afraid Of You And I Will Beat Your Ass (2006).

– From the motel 6, qui, da Painful (1993).

– Everyday, qui, da And then nothing turned itself inside-out (2000)

The summer, qui, da Fakebook (1990)

– Mushroom cloud of hiss, qui,  da May I sing with me (1992)

Blue line swinger, qui, da Electr-O-Pura (1995)

The empty pool, qui, da Ride the tiger (1986)

Concludiamo, sotto,  con You can have it all, da And the nothing turned itself inside-out (2000) e buon concerto a tutti!

9 pensieri su “Yo La Tengo al “Flog” di Firenze il 28 Novembre

  1. Ciao Teresa, ti ringrazio per l’informazione. Speriamo di venire!

    E sulla scorta della tua info, mi riservo in questo mese di postare per i nostri lettori/ascoltatori pezzi selezionati di questa band immarcescibile, sempreverde e quietamente gloriosa.

    A presto, AR.

  2. A Rendo, ti aspettiamo per il concerto. Dal vivo sono fantastici anche se, a mio avviso, altri sono altri sono gli album dell’anno -ti aggiornerò! T’abbrazzu, fl

  3. Low, di sicuro oggi “amministrano” l’apice toccato con “I Can Hear The Heart Beating As One” (1997) e con “And Then Nothing Turned Itself Inside-Out” (2000). Ma quel che voglio dire è che ci troviamo di fronte ad una traiettoria che non lascia spazio a distinguo. A me gli YLT appaiono “unico pezzo”. I 15/16 album a testimoniare una presenza vera e senza travestitismi. Da 25 anni sulla scena, con discrezione, potenza e grazia. Una simile tenuta va onorata. Per cui il discorso sugli YLT non è riducibile a mio parere alla classifica. Credo stiano al di qua o al di là di ogni transeunte “incasellamento giudiziario”. Siamo nella musica pura.
    Attendo i tuoi aggiornamenti, con piacere.
    Saluti e a prestissimo,
    Angelo.

  4. Niente classifiche -almeno adesso-, riflettevo i precedenti, And the nothing eccetera sugli altri -Blow up ha dato “6” al nuovo, pochino-, e con impazienza li attendo al Flog per respirare quei colori sempre un po’ in ombra, della notte -così li accolsi al primosentire e chissà perché li registravo su cassette assieme ai The for carnation-, o con altre grecchie e colori, come quelli d’adesso plumbei, stridenti dinanzi al giorno nuovo novembrino appena appena tinto.
    Vieni che ne vale la pena.

  5. Riguardo alla classifica, mi riferivo a ciò che tu scrivevi sugli album dell’anno; e da lì partivo.

    E’ vero, è un disco da 6 (se ci fermiamo alle prime 9 tracce), mentre le ultime tre si riannodano al loro marchio e valgono un 8.

    I For Carnation…ho qualche loro pezzo in una compilation della Matador, mi pare. Certo è che gli Ylt hanno voracemente trangugiato la tradizione, sviluppando una capacità di restituzione molto più aperta, varia e complessa rispetto alla scarnificazione del postrock in senso stretto. Intendo: una classicità tra modernità e innovazione.
    Le atmosfere plumbee dei For Carnation, invece, mi paiono più da ricondurre al “genere”.

  6. Visto il concerto e ascoltato anche se l’acustica tappava le orecchie. Georgia Hubley pareva assente e “estasiata”, a volte disturbata. Gran concerto comunque. C’erano molti sciclitani. Speriamo in altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...