Gianluca D’Andrea legge Giovanni Turra Zan

TRA IL SILENZIO E IL RUMORE, UNA VOCE
“Stanze del viaggiatore virale” di Giovanni Turra Zan, L’arcolaio, Forlì 2008

Sono tempi in cui il linguaggio, sotto una rinnovata spinta etica, tende nuovamente al civile, gli autori affidano il tentativo di comunicazione al discorso; non al dialogo ma all’esperienza personale con funzione sociale. In poesia il verso espande le sue dimensioni e le tematiche rimandano al mondo e alle sue devastazioni (nonostante il filone più schiettamente lirico si mantenga in ben più esigue espressioni, ma potentissime). Anche l’ultimo lavoro di Giovanni Turra Zan assume alcune caratteristiche (vedi il verso espanso) della scelta linguistica suddetta. I meriti, se presenti, va detto subito, andranno rintracciati nelle deviazioni stilistiche rispetto alle tendenze (a cui abbiamo accennato nella breve introduzione) dettate dal tentativo di inseguire un aggancio al reale e che hanno portato a produrre una sorta di scuola, o peggio di moda, sociologica.

…………………continua su: http://www.nabanassar.com/dandturrazan.pdf

Annunci

4 risposte a "Gianluca D’Andrea legge Giovanni Turra Zan"

  1. gian, hai scatenato un putiferio, il contatore e’ impazzito… ti stanno facendo il terzo grado, stanno cercando le tue poesie……… sei morto……. sei blogghisticamente morto… come osi stroncare un poeta che ha ricevuto fior di complimenti su tutto il bloggario nazionale, da canicatti’ a trieste, da voghera a roma?

    ah, i blog, abbracci & cari saluti, sorrisi & letture incrociate, le buone abitudini dei massimi sistemi e passare sopra il testo scritto… eppoi autorevolezza, autorevolezza, noi siamo gente che non avrebbe avuto una cippa bucata senza questo merdaio illusionista dei blog…

  2. Ringrazio D’Andrea (che non conosco) innanzitutto per l’attenzione alle “Stanze” (che evidentemente lo meritavano, anche se in negativo…) e poi per il commento. Scrivo dal 2005 (dopo anni di letture…) e quindi sono…..in 3^ elementare. Questo suo commento mi fa bene. Un saluto, GTZ

  3. grazie a te giovanni per l’attenzione alla mia lettura. Fu impressione sincera, nessuna volontà di stroncare, solo la mia attenzione è caduta su alcuni passi che possiedono difetti. Le mie letture sono sempre dettate da esigenze del momento riguardo la mia ricerca e mai metterei in dubbio l’impegno o il talento, soltanto le scelte.
    un caro saluto,
    se vuoi scrivermi in privato fai pure, trovi l’indirizzo su nabanassar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...