La voce come medium

INTERMEZZI E INTERMITTENZE, trasmutazione di valori in “La voce come medium – Storia culturale del ventriloquio” di Steven Connor, Luca Sossella Editore, Roma, 2007

Ancora una volta l’alterità, attraverso il lungo tragitto della voce, la voce di dentro che risuona attraverso la tecnica del ventriloquio. Il saggio di Connor, pubblicato per la prima volta nel 2000, arriva con un certo ritardo in Italia e i fondamentali spunti di riflessione in esso contenuti appaiono già acquisiti da quei lettori esercitati nel lavoro di assimilazione e rielaborazione dei contenuti fondanti che riguardano il nostro tempo nelle loro concettualizzazioni postmoderniste. Ciò non toglie l’importanza del lavoro di traduzione che consegna a noi italiani la possibilità di affrontare un lungo viaggio attraverso le molteplici applicazioni che la voce “interna” ha trovato nel corso dei secoli, dalle origini greche e oracolari fino alle proiezioni prostetiche della tecnologia moderna.

………continua su http://www.nabanassar.com/dandsconn.pdf

Annunci

One thought on “La voce come medium

  1. Gian, alla tua lettura aggiungo nota di quella di Alberto Cellotto su daemonmagazine.it e dell’intervista di Massimo Gezzi a Steven Connor apparsa qualche giorno fa su ilmareadestra.wordpress.com .

    Off topic: a proposito di Sossella Editore, ancora non sono riuscito a capire perche’ abbiano ritirato parolaplurale.it dal web. Any tips?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...